Calcolare la resistenza per un led

Share by:

Calcolare la resistenza per un led

Alcune informazioni preliminari:

I diodi led, raffigurati graficamente negli schemi elettrici si possono paragonare a minuscole lampadine provviste di un terminale chiamato Catodo e di un terminale chiamato Anodo.
I diodi led possono emettere una luce di colore: rosso – giallo – verde – blu e bianco ed avere un corpo rotondo
oppure rettangolare o quadrato.
I diodi led si accendono soltanto se il loro terminale Anodo risulta rivolto verso il positivo ed il loro
terminale Catodo, indicato quasi sempre con la lettera K, verso il negativo di alimentazione.
Il terminale Anodo si riconosce perché risulta più lungo del terminale Catodo.
Importante: I terminali di un diodo led non vanno mai collegati direttamente alla tensione di alimentazione o sui terminali di una pila perché si brucerebbero dopo pochi secondi.
Per accendere un diodo led senza danneggiarlo dovrete necessariamente applicare in serie ad uno
dei due terminali una resistenza per far passare una corrente che risulti compresa tra 0,015 e
0,017 amper equivalenti a 15 – 17 milliamper, oppure attenersi alle specifiche del datasheet se i led sono ad alta potenza o alta luminosità.

In pratica:

Seguendo il principio di calcolo di seguito riportato potrete ottenere risultati come quelli ottenuti nel video seguente, dove ho usato 10 led da 2 Watt cadauno (quelli con parabola) e 6 da 25 mWatt (quelli più piccoli collegati in serie):

Per calcolare il valore della resistenza da applicare su uno dei due terminali potete usare la seguente formula:

ohm – è il valore della resistenza

Vcc – è la tensione di alimentazione

1,5 – è la caduta interna del diodo led

0,016 – è la corrente media in amper

Se alimentate il diodo led con una pila da 4,5 volt dovrete collegare in serie ad uno solo dei due terminali una resistenza da: 187,5 ohm seguendo il calcolo sotto.

(4,5 – 1,5) : 0,016 = 187,5 ohm

circuito, resistenza led, led, resistenza, calcolo resistenza,
circuito

Poiché questo valore di resistenza non è reperibile, dovrete scegliere il valore standard più prossimo, cioè 180 ohm.

Se alimentate questo diodo led con una pila da 9 volt dovrete applicare in serie una resistenza da:

(9 – 1,5) : 0,016 = 468,75 ohm

Poiché anche questo valore di resistenza non è reperibile, scegliete il valore standard più prossimo, cioè 470 ohm.

Potete semplificarvi la vita usando un sistema che calcola in automatico la resistenza, riportato in questo sito:

http://www.claredot.net/it/sez_Elettronica/resistenza-di-caduta-per-led.php

Se invece avete bisogno di ricavare altri valori potete usare le seguenti formule (sempre sulla base legge di Ohm):

Formule principali della legge di ohm:

Leggenda:
A = ampere – corrente
V = tensione
R = resistenza
W = potenza

V = R x A;
V= W : A;

A = V : R;
A = W : V;

R = V : A;
R = (V x V) : W;

W = V x A;
W = (V x V) : R;

In Aggiunta

Nel video vi è anche una parte legata all’accensione di led o neon al tempo di musica, fattibile seguendo il collegamento di questo semplice schema:

led a tempo di musica, led, luci, accensione led a tempo di musica,
led a tempo di musica

Spro di esservi stato utile, al prossimo articolo.

Precedente Wallpaper gratis Successivo Aumentare le visualizzazioni su YouTube