Alimentatore economico

Share by:

Oggi vi mostrerò come è possibile ottenere un ottimo alimentatore economico ma allo stesso tempo potente.

Per prima cosa è necessario trovare un PC usato da buttare, un modello desktop o tower, e da questo estrarre il suo alimentatore.

Questo tipo di alimentatori hanno la particolarità di avere molti cavetti che ci permettono di ottenere diverse uscite con tensioni fisse a: +3.3Vdc, +5Vcd, -5Vdc, +12Vdc, -12Vdc.

La figura dimostra quali colori di fili forniscono tali tensioni:

alimentatore, power supply, power, tensioni, regolatore di tensioni, alimentatore, computer, alimentatore pc, alimentatore low cost,
alimentatore

Nella figura sopra come potete vedere ho raggruppato dei fili con lo stesso colore per far si che l’alimentatore possa fornire la massima corrente in uscita.

Ogni alimentatore ha una etichetta che indica le correnti in uscita per ogni tensione applicata su una faccia della scatola metallica e facilmente leggibile da chiunque come in figura sotto.

alimentatore, power supply, power, tensioni, regolatore di tensioni, alimentatore, computer, alimentatore pc, alimentatore low cost,
alimentatore

Una volta smontato dal PC per testare l’alimentatore e testare se funzionante oppure no bisogna collegare il cavo di rete alla presa della corrente di casa, si crea un ponticello con un pezzo di stagno o un filo tra il pin NERO ( massa ) ed il filo VERDE ( PS-ON ) come in figura sotto, ed accertarsi portando l’interruttore su ON che la ventola interna giri e con un tester che siano presenti le tensioni sui vari fili.

alimentatore, power supply, power, tensioni, regolatore di tensioni, alimentatore, computer, alimentatore pc, alimentatore low cost,
alimentatore

Fatto questo potete aprire la scatola metallica e tagliare il filo verde  collegandolo alla piazzola dei fili NERI di massa, tanto questo filo non vi servirebbe.

Potete fare poi i collegamenti che volete utilizzando i fili a disposizione, cioè io ho raggruppato i fili dello stesso colore ma voi potete ottenere una uscita di alimentazione per ogni filo.

Seguendo queste istruzioni potrete avere anche voi il vostro alimentatore low cost silenzoso ma allo stesso tempo potente e performante.

Spero di esservi stato utile, al prossimo articolo.

 

 

 

Precedente Email anonime Successivo Download mp3